ripristino cambi automatici (automotiv)

è la nuova attrezzatura completamente automatica per la manutenzione dei cambi automatici. Contribuisce a ripristinare le prestazioni di velocità del cambio originarie, riducendo le vibrazioni e il consumo di olio,

Un esclusivo software di controllo elettronico gestisce il flusso, la pressione e la portata dell’olio , ed un efficace sistema di pulizia permette il ripristino dei valori di cambiata, la riduzione delle vibrazioni e del consumo d’olio,

A tanti non è nuova la comodità del cambio automatico ma a molti è sconosciuta la manutenzione che esso richiede. Questo tipo di cambio richiede alcune accortezze per garantire affidabilità e durata nel tempo. Nota è la durata e l’affidabilità dei cambi meccanici che, se non maltrattati, possono addirittura durare tutta la vita dell’auto (frizione a parte). Invece i cambi automatici sono più delicati: per farli funzionare vi sono una o più centraline oltre a vari meccanismi.

Ma se viene effettuato regolarmente il cambio dell’olio seguendo la procedura corretta ed utilizzando lubrificanti di alta qualità, è possibile aumentarne considerevolmente la durata. Si deve riuscire a stabilire un intervallo per la sostituzione dell’olio del cambio automatico: se si guida spesso in città sarà necessario infatti cambiarlo prima poiché i componenti subiscono maggiori sollecitazioni e tendono ad usurarsi più velocemente. Inoltre, non bisogna andare al risparmio: quando si provvede alla sostituzione dell’olio del cambio automatico è necessario informarsi sul tipo di lubrificante adatto al proprio tipo di trasmissione. Cambiando l’olio del cambio automatico bisogna sostituire anche il relativo filtro. In caso di cambio dotato di differenziale è particolarmente consigliato sostituire anche il relativo olio, poiché quest’organo ha lubrificazione separata ma è altrettanto delicato.

 

La manutenzione del cambio automatico viene sempre regolamentata dalla casa automobilistica produttrice del veicolo, ma di norma si effettua al raggiungimento dei 100.000/120.000 km.

Per prima cosa si immette nel circuito un additivo per ammorbidire l’eventuale sporcizia e lo si lascia agire per alcuni giorni.

Si procede poi con la sostituzione dell’olio del cambio, collegando lo strumento apposito e facendo in modo di inserire tutte le marce per garantire che l’olio esausto, cioè vecchio, venga rimosso dal circuito.

Al termine di questa procedura si passa alla sostituzione del filtro del cambio ed eventualmente, in base al modello di veicolo, alla pulizia dell’alloggiamento o della coppa. Infine si procede con il ripristino del livello dell’olio.

Con una corretta manutenzione del cambio automatico, si allunga la durata della vita del veicolo, salvo anomalie di progettazione e/o mal utilizzo da parte del conducente.

la nostra officina utilizza LUBRIFICANTI DI ALTA QUALITA’ E ADDITIVI DI ULTIMA TECNOLOGIA (UTILIZZANDO LA  NANOTECNOLOGIA) LA MIGLIORE PER LA PULIZIA E DURATA

 

CONTATTATEMI PER QUALSIASI INFO O PREVENTIVOdispositivo-ripristino-cambi-automatici                                                                                            dispositivo-ripristino-cambi-automatici2